Intervista al Presidente Philip Platek

Dopo 12 giornate di campionato, con lo Spezia al momento fuori dalla zona rossa, il Presidente Philip Platek ha voluto fare il punto della situazione. Tanti i temi affrontati, dalla squadra e dal tecnico, allo Stadio e al Settore Giovanile.

LA SPEZIA – Dopo 12 giornate di campionato, con lo Spezia al momento fuori dalla zona rossa, il Presidente Philip Platek ha voluto fare il punto della situazione.
La vittoria con il Torino è stata preziosa sia per scavalcare in classifica le genovesi, sia per riportare un po’ di serenità in tutto l’ambiente.

Il massimo dirigente spezzino che ormai trascorre più tempo alla Spezia che non negli Stati Uniti, affronta tutti i temi del presente e del futuro, legati sia alla squadra che allo Stadio.
Gli elogi alla squadra vanno per le difficoltà incontrate con le numerose assenze, mentre quelli al tecnico per lo stesso motivo ed il fatto di aver sempre proposto una formazione credibile e che sviluppa un buon calcio.

Non si dimentica Philip nemmeno di Riccardo Pecini, punto di riferimento tecnico che ha lavorato tra le difficoltà riuscendo comunque ad allestire una buona squadra.
Il Presidente è particolarmente grato poi ai tifosi che stanno seguendo la squadra ovunque, facendo sempre sentire il proprio incitamento.
Sono tra i migliori in Italia” dichiara Platek, che poi ribadisce di essere innamorato ormai di città e tifoseria.

Philip poi parla dell’argomento Stadio da completare, attraverso un percorso che renda partecipi sia il Sindaco Peracchini che il Presidente della Regione Toti.
Infine il settore giovanile da potenziare ulteriormente perché possano al più presto crescere giovani del territorio, come Bastoni e Maggiore, diventando protagonisti della squadra della città.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti