Loris Figoli: «A questo si è ridotto il PD? A fare pura disinformazione»

Loris Figoli, Coordinatore provinciale di Cambiamo!

LA SPEZIA – «Dalla conferenza dei sindaci sono emerse importanti prospettive per il futuro della sanità locale, anche grazie ai fondi previsti dal PNRR destinati al potenziamento della rete ospedaliera che garantiranno non soltanto investimenti sulle strutture esistenti, ma anche la realizzazione delle case di comunità attraverso cui sarà possibile estendere la nostra capacità di cura. Un numero, quello di ospedali e case di comunità, che a livello regionale è comunque stabilito dal Ministero della Salute: un concetto che fin d’ora che tutti abbiano presente, per primi chi si avventura già in interventi scomposti a riguardo.

Sorprende difatti e non poco l’intervento del giorno dopo del PD, del tutto sconclusionato rispetto ai riscontri positivi e ai complimenti rivolti alla dirigenza ASL da parte dei nostri colleghi sindaci nel corso della conferenza, teso evidentemente alla strumentalizzazione politica ossessiva e prescindendo da tutto, sulla sanità in particolare a creare allarmismo e montare problemi dove non ci sono.

Il Pronto Soccorso di Sarzana è sempre stato aperto, ma come chi dice le bugie una volta deve continuare a ripeterle, anche al PD rappresentato da Iacopo Montefiori non resta che dichiarare ancora una volta che sia stato chiuso, mentendo sapere di mentire: una bugia enorme, come ha già espresso più volte e in ogni sede il direttore generale di ASL Cavagnaro, ripetuta sperando forse che si avveri anche se rivolta al passato per salvare la propria credibilità.

A questo si è ridotto il PD? A fare pura disinformazione e a fare credere una cosa per l’altra, senza alcun rispetto per i cittadini e per chi ha lavorato tutti gli ultimi 365 giorni 24 ore su 24 nella rete del pronto soccorso territoriale? Ci rivolgiamo a loro con un appello: capiamo l’esigenza di fare politica su tutto, ma almeno si evitino clamorose bugie, per rispetto di tutti e almeno di loro stessi, nei ruoli istituzionali e politici di ognuno.

Per quanto riguarda la realizzazione di ospedali e case di comunità, il PD stia sereno, perché insieme sapremo sfruttare appieno le risorse previste dal PNRR e fornire al territorio i servizi di cui ha bisogno, al contrario di quanto fatto sino a qualche anno fa, vista la condizione del servizio sanitario territoriale che questa amministrazione regionale ha ereditato e sta cercando, faticosamente, di rimettere in piedi.

Negli anni scorsi, quando la sinistra era al governo nei comuni della Spezia, di Sarzana e della Regione, è stata messa in atto una vera e propria strategica politica tesa all’indebolimento del sistema sanitario provinciale, con la chiusura di interi reparti come al San Bartolomeo. Oggi, al netto di difficoltà endemiche e che la pandemia ha fatto emergere ancora con ancora più forza e che devono essere risolte, la volontà politica va nella direzione opposta, del rafforzamento e degli investimenti territoriali, e non saranno le bugie del PD a poterlo smentire».

Loris Figoli
Coordinatore provinciale di Cambiamo!

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti