Avviati i lavori secondo lotto riqualificazione area ex campo da bocce di Pozzuolo

I lavori avranno durata di circa 90 giorni. La zona diventerà un centro di aggregazione. 

LERICI – Sono stati avviati nella giornata di oggi, lunedì 15 novembre, i lavori del secondo lotto del progetto di riqualificazione dell’area ex campo da bocce di Pozzuolo.

Nella scorsa primavera sono stati completati i lavori riguardanti il primo lotto, che hanno visto la realizzazione di muri di contenimento del terrapieno esistente, al fine di ricavare spazi da destinare ad aree verdi poste su diversi livelli, oltre che di una ampia piazzola per la fermata del bus. L’area è stata dotata di un nuovo impianto di illuminazione pubblica, rispondente alla normativa vigente sul risparmio energetico, ed è stato creato un sistema di raccolta e smaltimento delle acque piovane, collegato alle condotte esistenti.

Con il completamente del secondo lotto, la zona dell’attuale campo da bocce diventerà un centro di aggregazione dotato di un parco giochi per bambini, di una fontana e di uno spazio con tavoli e sedute. L’area, in parte coperta e quindi ombreggiata, ospiterà anche attrezzature ludico-sportive, tra cui gradoni e un tavolo da ping- pong.

Sarà inoltre installata una stazione di ricarica fotovoltaica per dispositivi elettronici, come e- bike e monopattini.

Il progetto complessivo, presentato a fine 2019 in assemblea dei cittadini, mira a donare decoro alla zona centrale dell’abitato, prima costituita da terreno incolto con dislivelli naturali e panchine dislocate in maniera poco funzionale.

“È un importante intervento finalizzato a recuperare l’area, un tempo utilizzata per il gioco delle bocce – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Marco Russo -. Di concerto con i cittadini, si è optato per un intervento di riqualificazione della zona pianificato in due lotti funzionali. Un successivo progetto, che verrà condiviso con la cittadinanza, riguarderà il recupero dell’area della “baracca””.

I lavori avranno durata di circa 90 giorni.

L’importo dell’intervento è di circa 170 mila euro.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti