No Biodigestore Saliceti: “Appello a cittadini, associazioni, forze politiche

SANTO STEFANO MAGRA – “Come comitato No Biodigestore abbiamo organizzato l’ennesima manifestazione pacifica di protesta contro la costruzione di un impianto che cambierà sicuramente l’ambiente di tutta la vallata del Magra.
Non inquinerà?
Chi lo sostiene, mente. Né più né meno di ogni altra fabbrica, anche un impianto per convertire i rifiuti organici in biometano ha emissioni in atmosfera. Sono composti azotati, solforati e volatili organici e polveri sottili.
E l’aerosol di sostanze tossiche che respireremo?
Non lo respireranno solo i santostefanesi e i vezzanesi, ma anche tutti i cittadini della Provincia.
Siamo la Valle del Magra. Sito di interesse nazionale, dove ogni limite di qualità ambientale è stato ormai da tempo superato.
Siamo sul letto di un fiume con rischio  di inquinare le falde acquifere. Acqua potabile preziosa che serve 150 mila cittadini della provincia.
C’è il rischio di esondazione del fiume stesso, c’è un altro impianto già esistente al suo fianco che tratta 105 mila tonnellate di rifiuti indifferenziati, c’è il rischio sismico. Insomma, la domanda semplice è: NE VALE LA PENA?
Questi temi tecnici sono stati affrontati in tutti questi anni di protesta. Non è possibile accettare  un impianto autorizzato per 90.000 tonnellate quando Iren ha già dichiarato pubblicamente che saranno 120.000. La nostra provincia produce solo circa 30.000 ton di rifiuti organici.
Siamo consapevoli che i rifiuti devono essere trattati e sfruttati e quello che contestiamo  è il sito, la localizzazione in prossimità del centro abitato che si trova a non più di un chilometro di distanza.
Questa volta abbiamo scelto come sito di protesta proprio il luogo dove dovrebbe sorgere questo impianto.
Sabato e Domenica saremo lì per scongiurare che tutto questo non avvenga. È importante che tutti vengano a questa manifestazione, facciamolo ora prima che sia troppo tardi. Scongiuriamo il fatto che un domani si debbano ripetere manifestazioni davanti a un impianto che ci creerà problemi di inquinamento e di odori insopportabili… Facciamolo ora prima che sia troppo tardi”
Comitato No Biodigestore Saliceti

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti