Vuole la casa comunale e spacca una porta ai servizi sociali

LA SPEZIA – Momenti di tensione ieri mattina negli Uffici Comunali dei Servizi Sociali di Via Fiume, quando un trentaduenne spezzino, si presentava allo sportello chiedendo l’immediata assegnazione a suo favore di un alloggio comunale. Ovviamente, i due assistenti sociali facevano presente all’utente che per ottenere l’eventuale fruizione di un alloggio, avrebbe dovuto presentare la prescritta documentazione necessaria all’avvio dell’iter previsto dalla legge.

L’uomo, però, insisteva nella sua richiesta non accettando le spiegazioni degli addetti e, improvvisamente, iniziava a dare in escandescenze urlando e sferrando calci agli arredi ed alle porte, tanto da danneggiarne una rendendola inservibile.

Immediatamente il personale chiamava la Centrale Operativa della Polizia Locale che, in pochi minuti, dirottava sul posto alcune pattuglie a tutela degli assistenti sociali. Gli Agenti intervenuti riuscivano a contenere l’individuo ed a condurlo dapprima all’esterno e poi presso il Comando di Viale Amendola.

Gli operatori procedevano dunque all’identificazione del soggetto, volta alla successiva segnalazione in stato di libertà all’A.G. per i reati posti in essere, tra i quali il danneggiamento aggravato degli arredi degli uffici pubblici.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti