Delibere di Giunta | Due targhe dedicate alla memoria delle vittime del Covid …

… e all’encomiabile impegno del personale sanitario durante la pandemia. 

LA SPEZIA – La Giunta Peracchini, su proposta dell’assessore alla toponomastica Maria Grazia Frijia, ha deliberato questa mattina di porre due targhe: una in memoria delle vittime del Covid e l’altra rivolta all’encomiabile impegno e professionalità che il personale sanitario ha profuso nella cura e nell’assistenza  dei malati di Covid.

“Queste targhe sono frutto di un sentimento profondo che ci ha invaso per tutto il 2020 e che, ancora oggi, facciamo fatica a dimenticare – dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini – da una parte doverosamente dedichiamo una targa a tutte le vittime del Covid-19, per consegnare a imperitura memoria non solo il ricordo di tutti coloro che ci hanno lasciato a causa della pandemia mondiale, ma anche per non dimenticare mai questo terribile periodo storico che stiamo vivendo. Allo stesso tempo – dichiara il Sindaco Peracchini – abbiamo dedicato una targa a tutti coloro che sono stati in trincea contro il Covid, in tutte le distinte fasi che hanno caratterizzato e che ancora oggi purtroppo caratterizzano questo momento. Queste targhe nascono non solo dalla volontà dell’Amministrazione ma proprio dall’esigenza della cittadinanza di avere luoghi simbolici dove ricordare, riflettere e per chi crede, pregare, a cui noi abbiamo voluto dare un’immediata risposta.”

“Una targa per non dimenticare, per ricordare chi ci ha lasciato a seguito di questo terribile virus, una targa commemorativa per non dimenticare la sofferenza loro e dei loro cari a seguito della pandemia da Covid 19. Ha dichiarato l’Assessore Maria Grazia Frijia. L’altra è un encomio a sanitari, mondo dell’assistenza e del volontariato per rendere onore a tutti coloro che, in prima fila, hanno combattuto e continuano a combattere per salvare più vite possibili. Quest’ultima frutto di una proposta del Consiglio Comunale attraverso una mozione votata all’unanimità, proposta che la Giunta ha giustamente accolto. Non ne siamo ancora fuori da questa terribile emergenza, ma tali iniziative serviranno per lasciare una traccia indelebile nella memoria di ognuno di noi. La memoria è fondamentale perché dà valore alla Vita. Gothe diceva che “dove viene meno l’interesse, viene meno la memoria” e non possiamo abbassare la guardia né oggi né in futuro”.

Sarà quindi posta  una targa commemorativa al  cimitero Comunale dei Boschetti, con il seguente testo: “in ricordo e in memoria di tutte le vittime del covid – 19. Questa targa ne sia per sempre memoria viva per la loro sofferenza e quella dei loro cari”

La seconda targa, dedicata al personale sanitario,  sarà invece posizionata all’Ospedale Civile Sant’Andrea, con il seguente testo: “la Città della Spezia con unanime gratitudine a tutte le donne ed agli uomini della sanità, dell’assistenza e del volontariato per l’instancabile impegno, la loro dedizione e la professionalità’ dimostrata a tutela di tutti i nostri concittadini nel corso dell’emergenza covid-19”.


Finanziamento del premio

“LA SPEZIA. DALLE ORIGINI ALLA ‘RIFONDAZIONE’ OTTOCENTESCA”

LA SPEZIA – Questa mattina la Giunta Peracchini su proposta dello stesso Sindaco ha deliberato il finanziamento del premio  “LA SPEZIA. DALLE ORIGINI ALLA ‘RIFONDAZIONE’ OTTOCENTESCA”, rivolto agli studenti dei licei cittadini. 

“La nostra Amministrazione ha fin dall’inizio puntato alla riscoperta della storia della nostra Città, e il progetto “La Spezia Forte” ne è ampia testimonianza – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – il recupero infatti del Parco delle Mura recentemente inaugurato e che in questi mesi è oggetto di visite guidate gratuite promosse dal Comune è il primo step di un progetto ben più ampio che riguarda il recupero dell’ex convento delle Clarisse, la riqualificazione del Parco della Rimembranza, la riscoperta dei ricoveri antiaerei  e delle fortificazioni e la predisposizione di un’area espositiva sulla Guerra Fredda. Un importante recupero, quindi, della storia spezzina, ottocentesca e non solo, che ha come obiettivo quello di essere un volano turistico e di promozione della città. Non ci fermiamo qui, però, perché sappiamo bene che per diffondere la coscienza storica e avere cognizione delle nostre radici è necessario passare dalla scuola, dalle insegnanti e dai ragazzi. Per questo, abbiamo istituito il premio “La Spezia. Dalle Origini alla Rifondazione Ottocentesca” proprio per incoraggiare i ragazzi a andare alla riscoperta della storia locale e della storia della nostra Città: sono certo che da quegli elaborati che interesseranno la storia della Spezia da diversi e interessanti punti di vista, coglieremo anche prospettive dalle quali potremo trarre nuove idee per investire sulla cultura e sulla nostra storia.”

Questo premio è rivolto agli studenti dei licei cittadini per approfondire la conoscenza della Città dalle sue origini fino al XIX secolo. L’obiettivo è infatti quello di promuovere lo studio della storia locale negli istituti scolastici superiori, attraverso la produzione di specifici elaborati. Gli studenti singolarmente, in gruppi o intere classi a seguito di specifiche ricerche avranno la possibilità di approfondire aspetti della cultura, della storia, dell’urbanistica e dell’architettura cittadina.

A seguito di un incontro dell’Amministrazione Comunale con i licei cittadini,  gli Istituti hanno presentato manifestazioni di interesse in base alle quali saranno emanati 5 bandi e per ognuno di essi sarà stanziato un budget di € 3.000,00 suddiviso in più premi, per un totale di € 15.000,00. Il premio, assegnato a seguito di valutazione effettuata da un’apposita commissione, potrà essere corrisposto sotto forma di contributo al singolo studente, a gruppi di studenti o a intere classi oppure alla scuola solo nel caso in cui gli studenti abbiano, in fase di presentazione del progetto, scelto di devolvere l’eventuale vincita all’Istituto Scolastico.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti