Angelo Vaccarezza, e il voto dell’Ordine del Giorno relativo alla Gronda

GENOVA – “Nella parte terminale del Consiglio Regionale di oggi abbiamo dovuto votare l’Ordine del Giorno dei colleghi della Lega, relativo a, cito testualmente, ‘la cessione di Autostrade per l’Italia a Cassa Depositi e Prestiti e le richieste urgenti al Governo’. – dichiara Angelo Vaccarezza, capogruppo della Lista Toti Liguria in Consiglio Regionale – Alla fine della votazione l’Ordine del Giorno è stato approvato a maggioranza e la minoranza si è spaccata con 4 voti a favore e 5 contro; numeri che rimarcano, se mai ce ne fosse il bisogno, che l”Armata Brancaleone’ guidata dal consigliere di minoranza Ferruccio Sansa è stata relegata all’opposizione dal voto dei liguri che avevano capito con enorme anticipo di quale pasta fossero fatti ‘i nostri'”.

“Persino su un tema fondamentale come la Gronda, infrastruttura sulla cui imprescindibilità non esiste il minimo dubbio, infatti, l’opposizione riesce a spaccarsi, evidenziando di non essere in possesso di alcun requisito minimo per poter neanche lontanamente pensare di guidare la Liguria. – conclude il coordinatore regionale degli arancioni – I nostri cittadini possono essere sereni e fiduciosi per il futuro, saldamente al comando di questa regione c’è il presidente Giovanni Toti con la sua Giunta. L’auspicio, per il bene del nostro territorio, è che il centrosinistra rimanga sempre tra i banchi dell’opposizione: con una visione così raffazzonata e strampalata farebbe sicuramente più guai di quelli che ha causato fino ad oggi”.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti