Il Presidente della Provincia, Pierluigi Peracchini, in visita al Liceo “Mazzini”

Peracchini: “Nei prossimi mesi vi saranno importanti finanziamenti attraverso il piano nazionale di rilancio che prevede una linea di investimenti dedicata alla scuola. Ma per ottenerli serve fare i progetti e per questo dobbiamo avere chiare le priorità di ogni singola realtà presente nel nostro territorio.

Ascoltando gli studenti, i docenti ed il personale scolastico possiamo comprendere cosa serva loro per i prossimi anni e quindi sviluppare progetti legati al necessario potenziamento tecnologico”.

LA SPEZIA – Visita istituzionale, questa mattina, del Presidente della Provincia della Spezia, Pierluigi Peracchini, al Liceo “Mazzini”. Si tratta del proseguo dell’attività di contatto con il mondo della scuola, e con gli studenti, che rientra nel programma di confronto e collaborazione che l’Ente, in questi mesi, ha sviluppato a sostegno delle varie scuole della provincia della Spezia.

Anche questo incontro, come quelli avvenuti negli scorsi giorni presso altri istituti spezzini, è un modo diretto per un confronto con i dirigenti, il corpo docenti, il personale scolastico, ma soprattutto si è trattato di un momento dedicato all’ascolto dedicato alle nuove generazioni.
Un’occasione concreta per affrontare, con gli studenti, argomenti legati al territorio ed al futuro della provincia e della città.
 
“Investire sulle scuole è fondamentale, le visite e gli incontri che abbiamo realizzato in questi mesi ci hanno aiutato a comprendere le priorità e ciò che il mondo della scuola, ascoltando per primi gli studenti, si aspetta da chi ha il compito di amministrare.  _ spiega il Presidente Pierluigi Peracchini _
Nei prossimi mesi vi saranno importanti finanziamenti attraverso il Piano nazionale di rilancio che prevede una linea di investimenti dedicata alla scuola. Ma per ottenerli serve fare i progetti e per questo dobbiamo avere chiare le priorità di ogni singola realtà presente nel nostro territorio.
Una parte del lavoro è già indirizzata, in continuità con quello che abbiamo realizzato sino ad oggi, ovviamente serve andare ancora oltre.
La Provincia ha sviluppato un importante lavoro per l’adeguamento infrastrutturale di tutti gli istituti, molto è stato fatto, altre opere sono in programma. Ascoltando gli studenti, i docenti ed il personale scolastico possiamo comprendere cosa serva loro per i prossimi anni e quindi sviluppare progetti legati al potenziamento tecnologico che è il necessario passaggio successivo.
Serve infatti pensare a nuovi investimenti che siano indirizzati a garantire opportunità formative per i nostri giovani.  Su questo l’Ente sta già lavorando ad una serie di piani operativi che già in questi mesi vengono individuati e sviluppati proprio grazie alla sinergia che abbiamo con le istituzioni scolastiche e con gli studenti che ci hanno dato spunti e segnalazioni indispensabili.
Tra i primi doveri di un amministratore vi è infatti l’ascolto delle nuove generazioni. Capire cosa hanno da dire e cosa chiedono e poi investire sui ragazzi, partendo delle nostre scuole superiori, vuol dire investire direttamente sul futuro delle nostre comunità”.
Negli ultimi mesi il “Mazzini” è stato oggetto di una serie di opere manutentive straordinarie, come la sostituzione di infissi nelle aule, interventi prevenzione incendi e mantenimento dei criteri di sicurezza, oltre alla sistemazione ed impermeabilizzazione della copertura dello stabile che ospita il liceo.
Per il prossimo anno, su questa infrastruttura scolastica, sono già in programma manutenzioni straordinarie ed interventi di messa in sicurezza edilizia, impiantistica e funzionale.
Tra i programmi manutentivi in corso di sviluppo da parte del settore tecnico della Provincia vi è anche un intervento di adeguamento del sito, finalizzato ad aumentare il coefficiente di sicurezza dell’istituto.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti