Lerici, Mougines e Pietrasanta gemellate nel segno della cultura

LERICI – Mougines, villaggio francese arroccato nell’entroterra della Costa Azzurra, profumata di bouganville e gelsomini e ultima residenza di Pablo Picasso. Pietrasanta, incastonata nel cuore della Versilia, con le sue stradine ricolme di gallerie d’arte e dove ogni anno vengono allestite mostre di grande rilievo. E Lerici, la perla del nostro Golfo, da sempre meta di un incessante pellegrinaggio di poeti e letterati.

Tre Comuni diversi eppure tutti accomunati da una grande bellezza e particolarmente prediletti dagli artisti.

Ieri nel borgo lericino il Sindaco Leonardo Paoletti ha ricevuto i primi cittadini di Mougines e Pietrasanta, Richard Galy e Alberto Giovannetti, per porre le basi di un accordo culturale che metta al centro la promozione dei tre territori.
Un gemellaggio all’insegna della cultura dunque, ma non solo perché i tre Comuni sono eccellenze anche dal punto di vista gastronomico.

Mougines è famosa per la sua cucina, caratterizzata dai profumi del Mediterraneo e della Costa Azzurra. In quella zona, la terra dona pomodori, olive, limoni, erbe aromatiche e formaggi mentre il mare regala pesci e crostacei. Lerici ha la zuppa di datteri, i muscoli, la focaccia, il plumcake di Santerenzo. Pietrasanta offre al gourmet gli spaghetti alla versiliese, i tordelli, i sapori della montagna che si mescolano con quelli del mare.

Lo scambio culturale tra i tre territori troverà concretizzazione in un calendario comune di eventi che prenderanno avvio già nel 2022.

Un modo intelligente per costruire sinergie in un mercato del turismo sempre più competitivo e globalizzato.

Vimal Carlo Gabbiani

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti