Sgominata baby-gang trasfertista specializzata in furti alle Farmacie, 2 arresti

LA SPEZIA – Sono giovanissimi cittadini marocchini, un quattordicenne ed un quindicenne, due dei componenti di una agguerrita baby-gang specializzata in furti in pregiudizio di farmacie ed esercizi commerciali arrestati a Genova, all’alba odierna, dagli uomini della Squadra Mobile di La Spezia in collaborazione con la Squadra Mobile di Genova.

I due minorenni, con la complicità di un altro giovane attivamente ricercato, tutti già gravati da precedenti specifici, si erano resi responsabili di due furti perpetrati nelle notti del 3 e del 6 ottobre in danno delle farmacie di via Monteverdi a Fossitermi e di Santo Stefano Magra (SP). I giovani, dopo aver scardinato le saracinesche delle due farmacie, vi penetravano all’interno asportando somme di denaro e altri oggetti, per un valore complessivo di oltre una decina di migliaia di euro. Durante la consumazione dei furti, ripresi dalle telecamere di sicurezza, i giovani autori dimostravano, a dispetto della giovane età, di possedere spiccate capacità criminali, agendo in modo risoluto e proficuo, riuscendo a neutralizzare in breve i sistemi di sicurezza passivi di entrambi gli esercizi commerciali.

Determinanti ai fini dell’identificazione degli autori dei reati i particolari capi di abbigliamento, tutti di noti marchi, indossati dai giovani e ripresi dalle telecamere di sicurezza durante la consumazione dei furti nonché le risultanze dei controlli del territorio operati dalle forze di Polizia, sia in Liguria che nelle regioni confinanti.

I componenti della baby gang risultavano aver commesso anche un furto in Lunigiana, dove previa forzatura di una finestra svaligiavano un bar di Aulla (MS) ed asportavano il fondo cassa ed altri effetti, per un valore di diverse centinaia di euro.

Il proficuo raccordo informativo tra la Squadra Mobile e il Comando Compagnia Carabinieri di Pontremoli (MS) consentiva di rafforzare il già grave quadro indiziario nei confronti dei minorenni identificati: ciò permetteva al Sost. Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minori di Genova dr.ssa Francesca Ghiglione di richiedere ed ottenere, dal GIP di quel Tribunale dott.ssa Cinzia Miniotti, la misura della custodia cautelare in carcere eseguita nella mattinata odierna.

I due componenti della baby-gang, dopo una serrata battuta di ricerca, sono stati rintracciati a Genova in una casa abbandonata situata in prossimità dell’area portuale dove, nella mattinata odierna, gli uomini della Squadra Mobile delle Questure di La Spezia e Genova facevano irruzione: i minori, tratti in arresto, sono stati immediatamente accompagnati presso l’Istituto Penale Minorile “Ferrante Aporti” di Torino.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti