HOCKEY | Gamma Innovation Sarzana “Mission impossible” a Trissino contro la capolista

Si rialza il sipario sul campionato e, da adesso in avanti, si giocherà ogni tre giorni: una vera e propria scorpacciata di hockey. Il primo step per Gamma Innovation Sarzana sarà rappresentato dalla sfida in terra veneta di domenica pomeriggio 28 Novembre alle ore 18,00 contro il fortissimo Trissino, capolista a punteggio pieno del campionato di serie A1, guidato dall’ ex Alessandro Bertolucci una delle “big four” del campionato, la squadra con la panchina più lunga di tutta la Serie A1. E’ un derby in panchina, il primo della loro carriera da allenatori, a tutti gli effetti per la famiglia Bertolucci, Mirko a Sarzana ed Alessandro a Trissino. I rossoneri sono reduci dalla sconfitta di misura per 4-3 contro il Forte dei Marmi al Polivalente prima della sosta forzata per l’Europeo di Paredes. Il Trissino, invece, giocherà la sua sesta gara per mantenere continuare la sua striscia di successi è atteso alla prova della consacrazione, dopo la roboante campagna acquisti estiva, che ha visto una rivoluzione rispetto la scorsa stagione in primis con l’arrivo di Alessandro Bertolucci e l’ha catapultata come una delle grandi favorite tra le squadre pretendenti allo scudetto. (nella foto di Franco Gasparini, Simone Corona per lui a Trissino si prospetta una serata di lavoro).

Arbitri: Massimiliano Carmazzi di Viareggio (LU) e Andrea Davoli di Modena

SARZANA – Si rialza il sipario sul campionato e da adesso in avanti, si giocherà ogni tre giorni: una vera e propria scorpacciata di hockey. Il primo step per Gamma Innovation Sarzana sarà rappresentato dalla sfida in terra veneta di domenica pomeriggio 28 Novembre alle ore 18,00 contro il fortissimo Trissino, capolista a punteggio pieno del campionato di serie A1, guidato dall’ ex Alessandro Bertolucci una delle “big four” del campionato, la squadra con la panchina più lunga di tutta la Serie A1. I rossoneri sono reduci dalla sconfitta di misura per 4-3 contro il Forte dei Marmi al Polivalente prima della sosta forzata per l’Europeo di Paredes. Il Trissino, invece, giocherà la sua sesta gara per mantenere e continuare la sua striscia di successi è atteso contro il Sarzana alla prova della consacrazione, dopo la roboante campagna acquisti estiva, che ha visto una rivoluzione rispetto la scorsa stagione in primis con l’arrivo di Alessandro Bertolucci e l’ha catapultata come una delle grandi favorite tra le squadre pretendenti allo scudetto.

La sorte non ci ha regalato una grande ripartenza: incontrando domenica il Trissino abbiamo incontrato quasi tutte le squadra pretendenti al titolo, sabato andremo a far visita a una squadra che rispetto alla scorsa stagione si è molto rafforzata. Andiamo a Trissino per giocarci le nostre carte a viso aperto, ma anche consapevoli di trovarci di fronte ad una delle formazioni più accreditate per la conquista dello scudetto – dichiara il presidente Maurizio Corona che poi parla dei ricordi e di Alessandro Bertolucci Alessandro ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’hockey sarzanese. Quando è arrivato gli ho lasciato andare le redini ed è iniziata una cosa che è partita come una bomba e abbiamo vissuto tre anni a mille all’ora. A Sarzana ha frantumato  tutti record, da Sarzana è partito il suo cammino con la nazionale italiana. Quando ci ha lasciato per Trissino ho sofferto tantissimo, mai nella mia vita mi ero legato in maniera così viscerale ad un allenatore. Alessandro, oltre ad essere per me  il migliore allenatore italiano e tra i primi cinque al mondo, è una persona vera, un uomo vero che ha dato tutto se stesso per la nostra società e per i nostri colori e di questo gli sarò eternamente grato, però lui conosce bene il mio carattere e sa bene che quando inizierà la partita  domenica non ci saranno sconti e lui sarà solamente un nemico da sconfiggere.

Poi torna a parlare della sfida di domenica e continua. Questo è sicuramente il Sarzana più forte di sempre, giochiamo sempre per vincere, poi a primavera tireremo le somme. Non voglio sembrare ipocrita ma il nostro scudetto resta prima di tutto la salvezza diretta con la ciliegina dei play-off. Il nostro è un percorso di crescita – conclude Corona – che va avanti con l’obiettivo di dare continuità a quanto di importante è stato costruito da Mirko Bertolucci in questa stagione lui vuole che la squadra giochi sempre, è veramente un ottimo allenatore e lo sta dimostrando in tantissime occasioni e ora siamo pronti ad andare a Trissino a vendere cara la pelle”.

Fa eco al presidente l’allenatore rossonero Mirko Bertolucci “«Non esistono squadre imbattibili. Certo, il Trissino è una squadra molto forte. Poi con l’innesto di Ipinazar ha cambiato volto. Mi aspetto una partita molto complicata, difficile da interpretare. Loro sono una formazione che pressa molto ma lascia anche giocare. E’ la partita che preferiamo. Sono convinto che i miei giocatori la interpreteranno al meglio. La sentono particolarmente, per ovvi motivi, e daranno tutti il massimo». Ma domenica sera non è solo una sfida di campionato, ma è anche è un derby in panchina, il primo della loro carriera da allenatori, a tutti gli effetti per la famiglia Bertolucci, Mirko a Sarzana ed Alessandro a Trissino. Trissino-Gamma Innovation Sarzana non è una partita come tutte le altre. La gara in programma domenica al “PalaDante“ racchiude tantissime emozioni. Basta chiederlo ai giocatori del Sarzana, al presidente Maurizio Corona, al tecnico Mirko Bertolucci e, sulla sponda veneta, al fratello Alessandro e Francisco Ipinazar. Alessandro e Francisco sono stati protagonisti di annate entusiasmanti con la maglia rossonera. Assieme alla squadra hanno raggiunto risultati prestigiosi, arrivando a sfiorare il successo in Coppa Italia (proprio a Trissino contro il Breganze) e in due finali di Ws Europe Cup, entrambe vinte dal Lleida. Poi il quarto posto nell’ultimo campionato con il record di punti. Domenica saranno avversari di quei colori rossoneri che, siamo certi, porteranno eternamente nel cuore. Il Trissino arriva a questo incontro col primo posto in classifica con 15 punti, frutto di 5 vittorie, 2 vittorie casalinghe e 3 vittorie esterne: quinto attacco con 18 reti segnate, prima difesa con 6 reti al passivo. Il miglior marcatore Giulio Cocco per lui 6 gol segnati, lo segue Garcia con 5 reti, Andrea Marangoni con 4 gol, chiudono Bars, Faccin e Davide Gavioli con 1. Ma presentiamo nel dettaglio la formazione veneta che è attesa ad un ulteriore passo in avanti dopo il terzo posto in campionato e l’uscita prematura dai playoff della scorsa stagione. Un percorso portato avanti dal nuovo tecnico e CT della Nazionale ed ex rossonero Alessandro Bertolucci Un cambio di timoniere arrivato dopo la costruzione della squadra che annovera quattro nuovi volti, a fianco di un gruppo già formato nelle due scorse stagioni. Accanto a Joao Pinto, Andrea Malagoli, Emanuel Garcia, Davide Gavioli, Faccin e Elia Zen sono stati inseriti quattro giocatori di primo livello. Il Pratese Stefano Zampoli tra i pali (ex Monza), il difensore catalano Roger Bars dall’Igualada ed il talento azzurro di Giulio Cocco dal Porto. Poi in extremis su espressa richiesta del tecnico , Francisco Ipinazar ex Sarzana, diventato italiano e fresco di convocazione nella nazionale italiana. Una formazione costruita per conquistare tutti i trofei in palio, in Italia ed in Europa. Ventidue le sfide con la squadra veneta in serie A1 con 11 vittorie per i rossoneri, 9 sconfitte e 2 pareggi, 1 in Coppa Italia con la vittoria dei rossoneri nella final-eight del 2019 disputata a Trissino. Due i precedenti anche in serie A2, nel 2004-05, prima stagione dei rossoneri in serie A2 ed il tabellino nettamente a favore dei veneti con due vittorie. Bilancio a Trissino : 4 vittorie, 2 pareggi, 5 vittorie del Sarzana. L’anno scorso il bilancio tra le due squadre parla di una vittoria per parte: con il Sarzana che espugnava il Pala Dante (4-1 con reti di Galbas, 3, Rossi e Malagoli per i Veneti), e il Trissino che espugnava il Vecchio Mercato a Sarzana (7-5 con tripletta di Pinto, doppietta di Malagoli e reti di Gavioli e Garcia mentre per i rossoneri in rete Rossi, Ipinazar, Osorio, Galbas e De Rinaldis). Per la gara di sabato prossimo Gamma Innovation si presenta con la formazione al gran completo, rossoneri in un buono stato di forma fisica, dopo l’intenso lavoro fatto durante il periodo di sosta. I rossoneri arrivano a questa gara galvanizzati dalla sfida, seppur coscienti che solo una prestazione “perfetta” unita a qualche disattenzione della formazione di casa potrebbe regalare punti alla formazione di Mirko Bertolucci. Si Gioca :Domenica 28 novembre 2021 – ore 18:00 – PalaDante di Trissino (VI) G.S.H. TRISSINO – GAMMA INNOVATION H.SARZANA

DIRETTA FISRTV http://bit.ly/hpserieA1-trisxsarz – Commento di Nicola Ciatti ed Alberto Rizzi

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti