SPEZIA-BOLOGNA | Mihajlovic vuole i tre punti, ma i ragazzi di Motta ne hanno più bisogno

Al Picco arriva il Bologna di Sinisa Mihajlovic, squadra che se le gioca tutte con un calcio propositivo, ci vorrà uno Spezia compatto che sappia ripetere l’ottima prova di due settimane fa con il Torino. Mancheranno Gyasi e Verde, ma torna Agudelo, quindi Motta potrebbe tornare al 4-3-3, con due tra Strelec, Antiste e Colley a dar manforte a Nzola davanti. Ore 15 al Picco, con ancora tanti indecisi senza biglietto…

LA SPEZIA – Al Picco arriva il Bologna di Sinisa Mihajlovic, squadra che se le gioca tutte con un calcio propositivo, ma a prescindere dall’avversaria, oggi occorre far punti per non perdere terreno prezioso.
La sconfitta di Bergamo va messa subito da parte e la squadra deve ritrovare la compattezza vista con il Torino per poi provare a offendere una difesa non imperforabile.

Vero è che anche lo Spezia prende tanti gol, ma il graduale recupero di tutti gli effettivi deve mettere in condizione Motta di gestire al meglio anche l’equilibrio della squadra.
Sarà ancora 3-5-2 o si tornerà al 4-3-3? La squalifica di Gyasi fa propendere per la seconda ipotesi, anche se come spesso accade, i moduli lasciano il tempo che trovano.

Dicevamo del recupero di tutti gli effettivi, almeno negli allenamenti settimanali, tranne Leo Sena che attende ancora l’idoneità per tornare ad allenarsi.
Ci vorrà ancora qualche giorno per rivedere Bourabia tra i convocati, mentre non ci sarà Daniele Verde, non al meglio dopo la gara di Bergamo e tenuto precauzionalmente a riposo in vista degli altri due impegni della prossima settimana.
Non convocati anche KiwiorNguiamba Sher, ma in questo caso ormai conosciamo il modo di pensare del tecnico che porta in panchina solo chi può essere veramente utile alla causa in quella partita.

Si rivede invece tra i convocati Agudelo, mentre torna dopo la squalifica Nikolaou.
Passando alla probabile formazione, davanti a Provedel, solito ballottaggio tra Amian Ferrer mentre Nikolaou tornerà al suo posto al fianco di Erlic, con Bastoni a sinistra.

Sala davanti alla difesa, Kovalenko Maggiore mezzali, il centrocampo, mentre in avanti con Nzola dovrebbero esserci Strelec Antiste Colley.
Per cui ecco il probabile undici di partenza (4-3-3): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou, Bastoni; Kovalenko, Sala, Maggiore; Strelec, Nzola, Antiste.

Da parte emiliana Mihajlovic in conferenza stampa chiede una prova di forza ai suoi e una vittoria per dimostrare di essere da parte sinistra della classifica.
Il tecnico non recupera De Silvestri, ma potrà fare di nuovo affidamento su Skov Olsen, recuperato in extremis.
Rispetto alla gara persa in casa con il Venezia quindi, non ci dovrebbero essere variazioni di formazione, con la coppia Soriano – Barrow a dar manforte ad Arnautovic la davanti e Orsolini a proporsi in chiave prettamente offensiva sulla fascia destra.
Per cui ecco il probabile undici iniziale (3-4-2-1): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; Orsolini, Svanberg, Dominguez, Hickey; Soriano, Barrow; Arnautovic.

L’appuntamento è per le ore 15, in un Picco che ha ancora diversi biglietti invenduti nei settori dedicati ai tifosi di casa, con la direzione di gara di Luca Massimi di Termoli e la diretta su DAZN.

Enrico Lazzeri

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti