SPEZIA- BOLOGNA 0-1 | Motta: “Mi aspettavo di più in fase offensiva. Dobbiamo dare di più tutti”

All’inizio abbiamo pressato bene e portato la gara dove volevamo, cercando di evitare che la palla arrivasse ai loro attaccanti. Con il recupero palla potevamo metterli in difficoltà, ma abbiamo sbagliato qualche ripartenza favorevole. Il rigore per me c’era, ma mi soffermerei sul fallo dal quale viene la punizione. Penso che tutti noi dobbiamo dare di più, dai giocatori al mio staff a me…

LA SPEZIA – Thiago Motta non può essere contento di come è andata la gara, aveva preparato la gara per sfruttare i punti deboli del Bologna, ma è mancata la pericolosità in fase offensiva.
Così spiega la gara il tecnico italo-brasiliano:
“All’inizio abbiamo pressato bene e portato la gara dove volevamo, cercando di evitare che la palla arrivasse ai loro attaccanti. Con il recupero palla potevamo metterli in difficoltà, ma abbiamo sbagliato qualche ripartenza favorevole. Nella ripresa ci siamo abbassati forse un po’ troppo e dovevamo essere più aggressivi sia in fase difensiva che a centrocampo. La gestione della palla da parte nostra non è stata facile perché loro soffrono soprattutto le ripartenze, ma poco il gioco manovrato”.

Due sconfitte consecutive che tolgono fiducia?
“La fiducia non ce la tolgono, dobbiamo essere sempre concentrati a mille per ripartire e pensare all’Inter che è la squadra migliore del campionato. Sappiamo bene come non sia facile e si affrontino sempre avversari che hanno qualità, guai a perdere la fiducia”.

Sul rigore come la pensa?
“Il rigore per me c’era, ma mi soffermerei sul fallo dal quale viene la punizione. Per me è troppo leggero, a volte in Italia, ma non solo qui, si danno falli per interventi che non lo meriterebbero. Gli episodi poi determinano, non sono qui a dire che abbiamo perso per quello, ma di certo ci vuole maggior attenzione a concedere certe punizioni”.

Antiste si è sacrificato molto, ma poi era poco lucido in zona gol?
“Antiste si allena sempre al massimo, oggi si è sacrificato sull’esterno del Bologna, è giovane ha gamba, può farlo. Di certo ha le qualità anche per mettere in difficoltà le difese avversarie e deve continuare a impegnarsi così”.

I cambi non hanno cambiato la partita, si aspettava di più?
“Mi aspetto sempre di più dai giocatori, dobbiamo sempre cercare di dare il massimo, siamo in Serie A. Ma purtroppo non sempre chi subentra fa meglio di chi esce. Penso che tutti noi dobbiamo dare di più, dai giocatori al mio staff a me. Dobbiamo analizzare ciò che non è andato oggi, per far meglio già da mercoledì, è l’unica cosa da fare”.

Enrico Lazzeri

Foto Patrizio Moretti

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti