Atteggiamenti molesti nei confronti di alcuni commercianti di via Prione

LA SPEZIA – Si trovava in città nonostante non potesse, in virtù di un foglio di via del Questore della Spezia emesso pochi giorni fa, poiché era stato sorpreso a girare in città detenendo un coltello senza giustificato motivo.

Un lunigianese di 39 anni, nel pomeriggio di ieri, nella centralissima Via Prione, ha fatto attirare su di sé l’attenzione degli agenti della Polizia Locale spezzina, in quanto aveva atteggiamenti molesti nei confronti di alcuni commercianti della zona, che hanno segnalato la problematica ad una pattuglia impegnata nel controllo appiedato del centro. In questo periodo di shopping natalizio infatti, il Comando ha disposto l’ulteriore intensificazione dell’attività di controllo del territorio, anche attraverso l’impiego di pattuglie appiedate, proprio per infondere un maggior senso di sicurezza ai cittadini che affollano le vie centrali.

Fermato dagli agenti, il soggetto è risultato privo di documenti di identificazione, motivo per il quale è stato accompagnato presso la Questura della Spezia per i rilievi fotodattiloscopici. Rilievi che non sono stati facili per gli agenti spezzini, in quanto l’uomo ha opposto resistenza agli operanti al fine di evitare l’identificazione. La serata del trentanovenne si è conclusa negli uffici del Comando di Viale Amendola, dai quali è uscito con una denuncia a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e per l’inottemperanza al divieto di ritorno nel Comune della Spezia.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti