Bando Scuola Carispezia: Santo Stefano partecipa per il Nuovo Polo

SANTO STEFANO MAGRA – Mentre proseguono il lavori per il nuovo Polo Scolastico di Madonnetta – uno dei punti cardine del nuovo mandato di Paola Sisti – il Comune di Santo Stefano Magra e le scuole del territorio collaborano a braccetto al fine di rendere l’offerta scolastica santostefanese tra le migliori del territorio provinciale. “Finalmente sta prendendo corpo il primo lotto di questo nuovo polo scolastico – dichiara Sisti – polo che stiamo costruendo passo dopo passo con le nostre scuole, partendo dalle loro stesse esigenze e aderendo a finanziamenti pubblici e privati, nel caso del recente bando di Fondazione Carispezia“.

 Il Comune di Santo Stefano Magra ricoprirà infatti il ruolo di partner, con una quota partecipativa di 5.000 euro per sostenere i costi degli arredi, nel progetto del valore di circa 50.000 euro presentato dalle scuole del territorio comunale in risposta al bando “Scuola e Innovazione” indetto da Fondazione Carispezia.
Il progetto – che si inserisce in un’idea di scuola, come da indicazioni ministeriali, come luogo di aggregazione sociale che oltrepassa la dimensione dell’offerta formativa in senso stretto – prevede la realizzazione di un “atelier polifunzionale”, un laboratorio creativo di didattica attiva centrato sulle abilità pratiche e di progettazione. Di pari passi con lo sviluppo di attività artigianali, verranno sviluppati anche laboratori digitali per la produzione di video, musica e arte. Luoghi didattici non consueti, quindi, con spazi di gruppo e aree esplorative, una varietà di ambienti integrati e complementari dove gli alunni saranno sempre al centro, liberi di muoversi, apprendere e sperimentare. E un luogo utile anche agli insegnanti per dare vita a progetti metodologici e tecnologici.
“La scuola è sempre stata una priorità – conclude Sisti – Il Polo Scolastico di Madonnetta, che ha già ricevuto finanziamenti statali, è un progetto innovativo e molto ambizioso e come tale ha bisogno di finanziamenti importanti, proprio come quelli messi a disposizione dal bando di Carispezia che speriamo sostenga la nostra idea”.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti