Vigili del Fuoco, la ricorrenza di S. Barbara, e gli obiettivi per il futuro

LA RICORRENZA DI S. BARBARA, CON L’APPROSSIMARSI DELLA FINE DELL’ANNO, E’ ANCHE TRADIZIONALMENTE L’OCCASIONE PER VALUTARE QUANTO E’ STATO FATTO E PER FISSARE GLI OBIETTIVI PER IL FUTURO.

PASSANDO SINTETICAMENTE AI NUMERI DEL SOCCORSO PER IL 2021, SI STIMA A FINE ANNO L’EFFETTUAZIONE DI CIRCA 4.400 INTERVENTI DI SOCCORSO TECNICO URGENTE (PIU’ DI 12 AL GIORNO), CON UN AUMENTO DI CIRCA IL 10% RISPETTO AL 2020 ANCHE IN RELAZIONE ALLA GRADUALE RIPRESA DELLE ATTIVITA’ DOPO IL LOCKDOWN.

IL DATO ANNUALE E’ COMUNQUE PARTICOLARMENTE SIGNIFICATIVO E DIMOSTRA COME LA PROVINCIA DELLA SPEZIA SI CARATTERIZZI ANCORA TRA LE PIU’ IMPEGNATIVE D’ITALIA. IN EFFETTI CONFRONTANDO IL DATO DELLA SPEZIA CON IL NUMERO DI INTERVENTI MEDIO NAZIONALE PER ABITANTE O PER SUPERFICIE DI TERRITORIO EVIDENZIAMO VALORI DI GRAN LUNGA SUPERIORI RISPETTO AL DATO MEDIO NAZIONALE.

IL 69% DEGLI INTERVENTI SONO STATI EFFETTUATI DALLA SEDE CENTRALE DELLA SPEZIA CON IL DISTACCAMENTO PORTO ED IL NUCLEO SOMMOZZATORI, IL 20% DAL DISTACCAMENTO DI SARZANA (QUASI 1.000 INTERVENTI), IL 10% DAL DISTACCAMENTO DI BRUGNATO CON IL DISTACCAMENTO VOLONTARIO DI LEVANTO.

ANALIZZANDO PER TIPOLOGIA I SOCCORSI DEL 2021 SI NOTA CHE LA MAGGIOR PARTE DEGLI INTERVENTI (CIRCA IL 40%) E’ INDIRIZZATA AL SOCCORSO ALLA PERSONA NELLE PIU’ SVARIATE SITUAZIONI. PER TALI INTERVENTI FONDAMENTALE E’ LA COLLABORAZIONE CON TUTTE LE FORZE DELL’ORDINE ED IL 118 CON CUI OPERIAMO QUI ALLA SPEZIA CON UNA NON COMUNE CONSOLIDATA SINERGIA.

SI CONFERMA INVECE UN DATO RELATIVAMENTE BASSO PER INCENDI (CIRCA IL 15% DEL TOTALE) ANCHE SE QUEST’ANNO E’ STATO FORTE L’IMPEGNO NELLA LOTTA ANTINCENDI BOSCHIVI, E IN PARTICOLARE RICORDO L’IMPEGNATIVO INTERVENTO NEL TERRITORIO DI FRAMURA NEL MESE DI AGOSTO CHE HA RICHIESTO UN FORTE COORDINAMENTO DI FORZE AEREE, MODULI DI SUPPORTO DA ALTRE PROVINCE, E GRANDE INTESA CON ENTI E CON I VOLONTARI AIB E DI PROTEZIONE CIVILE.

IN RIDUZIONE ANCHE GLI INCENDI NELLE ATTIVITA’ INDUSTRIALI ED IMPRENDITORIALI IN GENERE, A TESTIMONIANZA ANCHE DELL’APPLICAZIONE DELLE NORME E DELL’INCISIVA AZIONE DEL COMANDO IN MATERIA DI SICUREZZA E PREVENZIONE INCENDI.

TRA LE OPERAZIONI PIU’ DIFFICILI E SIGNIFICATIVE DELL’ANNO TRASCORSO SI RICORDA L’INCENDIO DELL’EDIFICIO DI SCALINATA QUINTINO SELLA NEL CENTRO STORICO DELLA SPEZIA. NELL’OCCASIONE L’INTERVENTO DEI VIGILI DEL FUOCO HA CONSENTITO IL CONTENIMENTO DEI DANNI STRUTTURALI E SOPRATTUTTO L’INCOLUMITA’ DI TUTTI I RESIDENTI.

RICORDIAMO POI LA COMPLESSA GESTIONE DELLA SICUREZZA NEL CORSO DELLE OPERAZIONI DI TRAVASO DI GPL DA UNA FERROCISTERNA INCIDENTATA NELLO SCALO FARROVIARIO DI MIGLIARINA E L’INTERVENTO DI SPEGNIMENTO E MESSA IN SICUREZZA DI UNA ANALOGA FERROCISTERNA DI GPL PRESSO LA STAZIONE DI SARZANA.

SI EVIDENZIANO ANCHE NEL CORSO DEL 2021 LE RIPETUTE E COMPLESSE OPERAZIONI DI RICERCA E SALVATAGGIO DI PERSONE IN ZONE IMPERVIE, SPESSO LUNGO I SENTIERI DELLE 5 TERRE O NELLE AREE BOSCHIVE DELL’ALTA VAL DI VARA, CON IMPIEGO ANCHE DI TECNOLOGIE DI GEOLOCALIZZAZIONE E

TOPOGRAFIA APPLICATA AL SOCCORSO OLTRE AL SUPPORTO DELL’ELICOTTERO DRAGO DEL NUCLEO VIGILI DEL FUOCO REGIONALE. IN TALI INTERVENTI SI SOTTOLINEANO I SETTORI DI ECCELLENZA DEL COMANDO, IN PARTICOLARE CON L’IMPEGNO DELLE SQUADRE SPECIALI DI SOCCORSO ESPERTE IN TECNICHE SPELEO ALPINO FLUVIALI (I COSIDDETTI SAF) MA ANCHE L’IMPIEGO DELLE NUOVE TECNICHE DI SUPPORTO ALL’ATTIVITA’ OPERATIVA CON L’UTILIZZO DEI DRONI PER LE ATTIVITA’ DI RICOGNIZIONE E RICERCA.

RILEVANTE NEL CORSO DI QUEST’ANNO E’ STATA ANCHE L’ATTIVITA’ NEL SETTORE TECNICO DELLA PREVENZIONE INCENDI, IN COSTANTE RINNOVAMENTO NORMATIVO. IMPORTANTE E’ STATO L’IMPEGNO DEL COMANDO NELLE FASI DI PROGETTAZIONE E VERIFICA DEL PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELLO STADIO PICCO E LE CONSEGUENTI PROBLEMATICHE DI AGIBILITA’ E VIGILANZA CON LA RIAPERTURA AL PUBBLICO IN PIENA SICUREZZA. L’UFFICIO PREVENZIONE INCENDI DEL COMANDO DELLA SPEZIA HA ELABORATO OLTRE 800 PROCEDIMENTI TRA VALUTAZIONI DI PROGETTI, SOPRALLUOGHI DI VERIFICA, CONTROLLI, IN ATTIVITA’ CIVILI E LUOGHI DI LAVORO, E OLTRE 120 OPERAZIONI DI POLIZIA GIUDIZIARIA SOTTO IL COORDINAMENTO DEL SIG. PROCURATORE DELLA REPUBBLICA.

FRA GLI ALTRI COMPITI ISTITUZIONALI SI SEGNALA ANCHE L’IMPORTANTE ATTIVITA’ DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA SVOLTA DAL COMANDO NEI LUOGHI DI LAVORO AI SENSI DEL D.L. 81/08, LE INIZIATIVE PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA SICUREZZA NELLE SCUOLE E DI FORMAZIONE TECNICA PER I PROFESSIONISTI CHE OPERANO NEL CAMPO DELLA PREVENZIONE INCENDI, ANCHE CON L’IMPIEGO DELLE NUOVE MODALITA’ DI COMUNICAZIONE VIA WEB.

E’ STATA RIAVVIATA ANCHE L’ATTIVITA’ FORMATIVA INTERNA E LA COSTANTE INDISPENSABILE ATTIVITA’ ADDESTRATIVA DEL PERSONALE OPERATIVO, FONDAMENTALE PER L’EFFICACIA DEL SOCCORSO MA ANCHE PER LA SICUREZZA DEL PERSONALE VIGILFUOCO. IN PARTICOLARE IL COMANDO HA LAVORATO COME POLO DIDATTICO NAZIONALE PER L’ANTINCENDIO NAVALE CON L’IMPIEGO DEL SIMULATORE INSTALLATO PRESSO QUESTA SEDE ED UNICO PER L’ITALIA SETTENTRIONALE, FORMANDO COLLEGHI VIGILI DEL FUOCO PROVENIENTI DALLA TOSCANA, DALL’EMILIA ROMAGNA, DALLA SARDEGNA, DALLE MARCHE, DALLA LOMBARDIA, DAL FRIULI, DALLA LIGURIA.

INFINE DETERMINANTE NELL’ANNO TRASCORSO L’IMPEGNO ALLO SVILUPPO DI NUOVE SINERGIE ED INTESE CON ENTI E STRUTTURE DEL TERRITORIO PER IL POTENZIAMENTO DEI SERVIZI DI SOCCORSO. IN TALE AMBITO SONO STATI RAGGIUNTI IMPORTANTI E CONCRETI RISULTATI CHE VADO SINTETICAMENTE AD ELENCARE:

  •   IN PRIMIS GLI ACCORDI IN PIU’ CONVENZIONI CON LA REGIONE LIGURIA:
    • –  PER IL POTENZIAMENTO DEL DISPOSITIVO DI SOCCORSO IN SITUAZIONI DI ALLERTA METEO,
    • –  PER LA PARTECIPAZIONE ATTIVA ALLA LOTTA ANTINCENDIO BOSCHIVA,
    • –  PER L’ELISOCCORSO INTEGRATO CON IL 118 CON AEROSOCCORRITORI E SOMMOZZATORI;
  •   POI, PER IL TERZO ANNO, LA STIPULA DI UNA CONVENZIONE CON IL COMUNE DI LERICI PER L’ORGANIZZAZIONE DI UN PRESIDIO DI SOCCORSO ACQUATICO ESTIVO CON PERSONALE VF SPECIALIZZATO E L’IMPIEGO DI MOTO D’ACQUA;
  •   QUINDI, IL RINNOVO DELL’IMPORTANTE CONVENZIONE CON IL PARCO DELLE 5 TERRE PER L’ISTITUZIONE DI UN PRESIDIO ESTIVO DI SOCCORSO TECNICO URGENTE CON SEDE A SOVIORE;
  •   L’ACCORDO CON IL COMUNE DI PORTOVENERE PER LA DISLOCAZIONE SULL’ISOLA PALMARIA DI UN AUTOMEZZO PER L’ANTINCENDIO BOSCHIVO;
  •   LE INTESE CON LA MARINA MILITARE PER INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA SULL’ISOLA DEL TINO;
  •   LE ATTIVITA’ E LE INTESE CON LA CAPITANERIA DI PORTO PER IL MIGLIOR COORDINAMENTO DEL SOCCORSO ANTINCENDIO IN MARE, ANCHE CON LO SVOLGIMENTO DI APPOSITE ESERCITAZIONI OPERATIVE, NONCHE’ PER LA DEFINIZIONE DI IMPORTANTI PROVVEDIMENTI PER LA SICUREZZA PORTUALE QUALE AD ESEMPIO L’ORDINANZA PER LA REGOLAMENTAZIONE DEL TRANSITO, SOSTA E BUNKERAGGIO DI NAVI ALIMENTATE A GNL;

 GLI ACCORDI CON IL CORPO NAZIONALE DEL SOCCORSO ALPINO PER IL MIGLIOR RECIPROCO ALLERTAMENTO E COLLABORAZIONE NELLE OPERAZIONI DI RICERCA E SOCCORSO IN ZONE IMPERVIE;

  •   LA COLLABORAZIONE CON LA BASE DELL’AERONAUTICA MILITARE DI CADIMARE QUALE SUPPORTO LOGISTICO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE VIGILE DEL FUOCO NEL SETTORE ACQUATICO E NAVALE;
  •   LE ATTIVITA’ DI PIANIFICAZIONE E LE ESERCITAZIONI CONGIUNTE CON 118, POLIZIA STRADALE E SALT PER IL SOCCORSO AUTOSTRADALE; LA COLLABORAZIONE OPERATIVA CON ASL 5 ANCHE NELLA GESTIONE DELLE COMPLESSE PROBLEMATICHE COVID SUL TERRITORIO, OLTRE ALL’EFFICACE CAMPAGNA DI CONTROLLO E VACCINAZIONE EFFETTUATA NEI RIGUARDI DEL PERSONALE VVF;VOGLIO ESPRIMERE QUINDI UN GRANDE RINGRAZIAMENTO AI DIRIGENTI, COMANDANTI E SINDACI DI TUTTI GLI ENTI E LE STRUTTURE CHE HO RICORDATO E CHE CON NOI HANNO VOLUTO CONDIVIDERE TALI IMPORTANTI INIZIATIVE COMUNQUE RIVOLTE AL SOCCORSO E ALLA SICUREZZA DEI CITTADINI. TUTTO CIO’ E’ STATO POSSIBILE ANCHE GRAZIE ALLA COSTANTE E DETERMINANTE REGIA DEL SIG. PREFETTO E DELLO STAFF DELLA PREFETTURA DELLA SPEZIA, CHE HA SAPUTO CREARE FORTI LEGAMI TRA GLI ENTI E LE STRUTTURE DEL TERRITORIO NON SOLO PROFESSIONALI MA SOPRATTUTTO DI SINCERA E CONCRETA COLLABORAZIONE.L’ANALISI DI QUESTI DATI EVIDENZIA UN’IMPORTANTE CRESCITA GENERALE NONOSTANTE IL DIFFICILE PERIODO DI PANDEMIA, E COSTITUISCE PER NOI ULTERIORE STIMOLO PER IL CONTINUO MIGLIORAMENTO DELLA RISPOSTA OPERATIVA E PER AFFRONTARE GLI OBIETTIVI CHE CI PROPONIAMO PER IL 2022. TRA QUESTI CITO, L’AUSPICABILE POTENZIAMENTO DELLA CONVENZIONE CON IL PARCO DELLE 5 TERRE PER IL SERVIZIO INTEGRATIVO ANTINCENDIO ESTIVO ED IL SOCCORSO SUI SENTIERI, LA PROPOSIZIONE DI NUOVE CONVENZIONI PER LA COSTITUZIONE DI PRESIDI DI SOCCORSO ACQUATICO IN COORDINAMENTO CON LA CAPITANERIA, IL POTENZIAMENTO DELL’ORGANICO DEL DISTACCAMENTO VOLONTARIO DI LEVANTO E SOPRATTUTTO LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA SEDE DEL DISTACCAMENTO PORTO IN CALATA MALASPINA, I CUI LAVORI DI COSTRUZIONE SONO FINALMENTE INIZIATI DA POCHI MESI.

    A CONCLUSIONE DEL BILANCIO DEL LAVORO SVOLTO NEL CORSO DEL 2021 CONSENTITEMI QUINDI UN DOVEROSO RICONOSCIMENTO A TUTTI I VIGILI DEL FUOCO DELLA SPEZIA, CHE NON HANNO MAI FATTO MANCARE ENTUSIASMO, GENEROSITA’ E DEDIZIONE AL SERVIZIO.

    UN COMMOSSO PENSIERO AI VIGILI DEL FUOCO CADUTI PER SERVIZIO E AI COLLEGHI CHE PURTROPPO CI HANNO LASCIATO.

La Spezia, 4 dicembre 2021

IL COMANDANTE PROVINCIALE
dr. ing. Leonardo BRUNI

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti