BOXE | Scintille esplosive al Palazzo dello Sport “Gianfranco Mariotti”

LA SPEZIA – Sabato 4 dicembre, dopo anni, è tornata a La Spezia la grande boxe, che ha visto il pugile professionista di casa Ivan ‘Madman’ Magnani affrontare il glaciale georgiano Besarion Lukutashvili nella categoria 70kg.

L’incontro avrebbe dovuto disputarsi sulla lunghezza delle 6 riprese, ma è già alla terza ripresa che il Pala Mariotti va in delirio, nel momento in cui ‘Madman’ schiva due rapidi colpi dritti del georgiano e con precisione chirurgica spara un gancio sinistro esplosivo al fegato dell’avversario, completando l’azione con un diretto destro che mette KO Besarion.
In precedenza, avevamo assistito ad una prima ripresa di studio da parte dei due atleti, condotta con un ritmo decisamente alto.
Già al secondo minuto della seconda ripresa, partita con molti scambi, ‘Madman’ faceva però vedere le stelle all’avversario, mettendolo al tappeto con un gancio destro eseguito da manuale.

A far cornice a questo incontro d’elitè, sul ring sono saliti 9 pugili spezzini appartenenti alle società ASD La Spezia Boxe e Round Zero Gym.
La Round Zero Gym mette in campo tutti i suoi pugili:

Luca Prato porta ancora una volta a casa la vittoria, mettendo in mostra le sue ottime doti pugilistiche, usando le gambe in modo magistrale e riuscendo così ad effettuare schivate ad effetto.

Giacomo Corvi impone all’avversario il suo ritmo, dimostrando tutta la sua voglia di vincere e riuscendo così a prevalere, assicurandosi il match.
Leonardo Riccardi, uno dei più attesi, purtroppo non ha potuto combattere per via di problemi fisici sofferti dall’avversario.
Andrea Giorgi inizia l’incontro bene, anche se purtroppo la battaglia con l’avversario non permette al pugile spezzino di esprimersi al meglio, totalizzando un pari che resta comunque un ottimo risultato.
Purtroppo Paolo Simoncini per motivi lavorativi non ha potuto combattere.
Per La Spezia boxe:
Il giovanissimo esordiente Samuel Manici vince mettendo in atto una boxe molto incisiva ed intensa.
Dennis Di Prisco, dopo tre riprese scandite da un ritmo vertiginoso e numerosi scambi di colpi, è costretto alla resa dopo il giudizio dei giudici di gara, perdendo ai punti.
Simona Savino parte molto agguerrita, attaccando senza remore l’avversaria
 e costringendola al ritiro per ferita.
Barli vince per K.O. alla seconda ripresa, mostrando un tecnica nettamente superiore all’avversario: incontro mai in discussione.
Cenderelli perde per ferita, mostrando comunque tutto il suo impegno e coraggio.

È stato un evento molto importante per la città, con i biglietti andati rapidamente sold out.

Tale spettacolo è stato possibile grazie ai numerosi sponsor che ancora credono in questo nobile sport e nelle due società organizzatrici:
Round Zero Gym, diretta dal tecnico Luca Riccardi, affiancato in palestra e agli angoli dal tecnico Manuel Lucchi
ASD La Spezia Boxe diretta dai tecnici Marco Berettieri ,Toma Baric, Sandro Giannasi e dal preparatore atletico Leandro Durante.
L’incontro Pro è stato invece reso possibile dalla mediazione di Armando Bellotti con la sua agenzia “Internediary Manager Boxing Professionals”

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti