Rampe A12, Medusei: “Devono restare aperte con pedaggio gratuito”

GENOVA – “Le rampe sull’A12 a Ceparana devono diventare strutture definitive, restando attive anche dopo l’apertura del nuovo ponte di Albiano Magra. Per decine di aziende e migliaia di lavoratori è un’esigenza economica strategica. Per questo sostengo convintamente le raccolte firme lanciate da cittadini e comitati”.

Lo dichiara il presidente del Consiglio regionale Gianmarco Medusei, che aggiunge: “Sarebbe poco logico mandare “in pensione” un’opera costata 4 milioni di euro, inaugurata appena a luglio scorso e che ha tolto dall’isolamento la piana di Ceparana, un’area strategica dove ogni giorno transitano migliaia di lavoratori. Il nuovo ponte, da solo, non risolverà interamente i problemi viabilistici della zona, per questo è necessario mantenere aperte le rampe. Anzi, come chiesto giustamente da imprese e cittadini sarebbe opportuno potenziarle”.

“Il Consiglio regionale, inoltre, ha chiesto all’unanimità alla Regione di promuovere un accordo con Anas e Salt per garantire la gratuità del pedaggio anche a residenti e lavoratori dei comuni di Calice, Vezzano e Follo. L’iniziativa si aggiunge a quella del presidente della Regione Giovanni Toti e dell’assessore Giacomo Giampedrone, che hanno richiesto formalmente al ministro Giovannini di dare corso alle procedure per trasformare le rampe in strutture definitive”.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti